RILASCIO DELLA CARTA D’IDENTITÁ ELETTRONICA (CIE)

09/05/2018

RILASCIO DELLA CARTA D’IDENTITÁ ELETTRONICA (CIE)
Dal 09/05/2018 il Comune di Santa Maria Coghinas è abilitato al rilascio delle nuove Carte d’Identità Elettroniche (CIE).
Non sarà quindi più possibile richiedere la Carta di Identità cartacea, che manterrà la sua validità fino alla scadenza.

Le principali novità sono le seguenti:
  • Il rilascio della CIE non sarà più immediato come accade ora ma richiederà circa 6 giorni lavorativi, perché il documento verrà stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (IPZS) e spedito a scelta del cittadino presso il proprio domicilio o presso il Comune. Si invita pertanto a verificare con cura la validità dei documenti in possesso in particolare prima di mettersi in viaggio.
     
  • Anche i tempi di elaborazione della pratica saranno più lunghi, indicativamente 20/30 minuti a fronte dei 5-10 attuali. Per questo è prevista la possibilità di prenotare un appuntamento  allo sportello anagrafe. I cittadini che avranno effettuato la prenotazione avranno la precedenza rispetto a coloro che si presentano direttamente allo sportello.
     
  • Si tratta di un documento biometrico, perciò sarà necessario rilevare anche le impronte digitali del titolare ed avrà un costo di € 22.21
     
  • Nel giorno stabilito per l’appuntamento, il cittadino dovrà presentarsi personalmente presso gli sportelli dell’Ufficio anagrafe munito della carta d’identità in scadenza, di una fotografia formato tessera recente e della tessera sanitaria.
Il Comune acquisirà i dati del cittadino che verranno trasmessi al Ministero dell’Interno, il quale provvederà alla stampa, personalizzazione e consegna del documento presso l’indirizzo indicato dal titolare, oppure presso la Sede municipale, entro 6 giorni lavorativi.
Tenuto conto che non sarà più possibile rilasciare il documento contestualmente alla richiesta, raccomandiamo ai cittadini di rivolgersi all’Ufficio anagrafe in anticipo rispetto alla data di scadenza dell’attuale carta d’identità (non prima, comunque, di 180 giorni dalla naturale scadenza).